Accedi

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami


Implantologia (aspetti chirurgici)

Attenzione: tutti i contenuti video del portale sono registrati in alta definizione, ma la visualizzazione HD sarà disponibile solo dopo l'acquisto.

 

Cliccando sul pulsante "paga adesso" verrete indirizzati a un sistema di pagamento sicuro e potrete completare il vostro acquisto utilizzando il vostro account Paypal o la vostra carta di credito, senza dover effettuare alcun tipo di registrazione.

 

Tutto il procedimento è molto semplice e veloce, e non richiede alcuna forma di iscrizione al portale.

 

Una volta conclusa la procedura di acquisto sarete subito indirizzati automaticamente alla pagina contenente lo streaming video per la visione immediata del filmato e il download degli eventuali documenti correlati. 

 

È consentita una sola visualizzazione del filmato, ed è consigliabile guardarlo senza interruzioni per evitare blocchi dovuti a malfunzionamenti della rete Internet.

aa

 

      I video didattici del Portale                        
                               
     

 

€. 19,00 IVA inclusa

 

 

 

 

               

La rimozione impiantare: evoluzione della tecnica clinica

 

Relatore:  Dott. Matteo Capelli

 

Lo “tsunami delle perimplantiti” o errori di posizionamento implantare, ha portato gli operatori a confrontarsi sempre più spesso con la problematica della rimozione implantare. Tale procedura può risultare complessa e demolitiva per i tessuti duri e molli perimplantari innescando una serie di problematiche di non facile risoluzione soprattutto nelle zone ad alta valenza estetica. 

La seguente presentazione analizza le varie tecniche chirurgiche a disposizione per la rimozione implantare, in particolare verrà posto l’accento su una recente tecnica di rimozione implantare in grado di adattarsi a tutte le piattaforme implantari presenti in commercio senza compromettere l’integrità dei tessuti perimplantari.

 

     
                               
      Le live web del Portale                        
                               
     

 

€. 19,00 IVA inclusa

 

 

 
               

La progettazione implantare sviluppata dall'odontotecnico mediante le tecnologie digitali (Live Web del 25 Novembre 2014)

 

Relatore:  Odt Luca Vailati

 

Nella formulazione del piano di trattamento implanto-protesico la progettazione della posizione implantare è di fondamentale importanza. L’odontotecnico, all’interno del team odontoiatrico, svolge un compito molto importante in questa fase del lavoro. Infatti, il tecnico deve valutare ed evidenziare i volumi di tessuto mancanti a livello delle creste edentule e, attraverso una ceratura di analisi, mostrare i rapporti ideali tra i denti da sostituire, le creste ossee sottostanti e l’arcata antagonista. Solo così, la posizione dell’impianto può veramente essere “protesicamente guidata”.

Queste valutazioni tradizionali possono essere implementate dall’utilizzo di sistemi cad da laboratorio, previa scansione dei modelli, e coadiuvate da programmi clinici di pianificazione implantare. L’utilizzo di queste metodiche, permette sia la realizzazione di dime chirurgiche per il posizionamento guidato degli impianti, ma anche la realizzazione anticipata della protesi provvisoria a sostegno implantare qualora l’implantologo decidesse di procedere con il protocollo del carico immediato.

Nella live web, il relatore descriverà i passaggi salienti di questo percorso evidenziando i compiti dell’odontotecnico.

 

     
                               
      Le live web del Portale                        
                               
     

 

€. 19,00 IVA inclusa

 

 

                Le tecniche di rigenerazione ossea per il miglioramento del rapporto fra protesi e creste edentule riassorbite (Live Web del 21 Ottobre 2014)

 

Relatore: Dott. Matteo Capelli

 

L’inserimento implantare, in una posizione protesicamente guidata, richiede l’esecuzione di procedure rigenerative per consentire di ottenere un corretto volume osseo peri-implantare.

Una delle procedure più frequenti è rappresentata da tecniche chirurgiche per il ripristino dei riassorbimenti ossei orizzontali a carico di elementi sia singoli che multipli.

In questi ultimi anni è stato introdotto sul mercato un numero sempre maggiore di materiali d’innesto e di membrane i quali, piuttosto che aiutare il clinico, pongono una maggior difficoltà nella scelta della tecnica e del materiale d’innesto più adeguato per il singolo caso.

L’obiettivo della presentazione è quello di fornire al clinico un percorso razionale sulla scelta della tecnica e del materiale rigenerativo più indicato in base al difetto osseo presente.